Recensioni
Now Reading
Belle & Sebastien – L’Avventura Continua
0
PRO

- La scelta felice di mostrare ancora una volta gli spazi aperti e la vivida freschezza di una natura amica esaltata da una fotografia che privilegia colori chiari e luci intense.

CONTRO

- L'incontro inaspettato col padre, troppo difficile da mandar giù il fatto che tutti sapessero già della sua esistenza e che viva addirittura poco fuori dal paese.
- La presenza della ribelle preadolescente Gabrielle, dal momento che né ha alcuna influenza seria sul carattere di Sebastien né contribuisce in maniera essenziale allo sviluppo della trama.

INSERISCI IL TUO VOTO!
REDAZIONE
UTENTE
Rate Here
REGIA
7.0
SCENEGGIATURA
6.1
CAST
6.3
COLONNA SONORA
6.5
VALUTAZIONE COMPLESSIVA

BELLE & SEBASTIEN - L'AVVENTURA CONTINUA
Un film di: Cécile Aubry, Juliette Sales, Fabien Suarez
Regia: Christian Duguay
Genere: Avventura
Durata: 97 min.
Paese: Francia
Anno: 2015

6.5
REDAZIONE
UTENTE
You have rated this

E’ sbarcato nelle sale cinematografiche il sequel della serie anime più conosciuta degli anni 80, che prende spunto dal romanzo di Cécile Aubry del 1965. Noi di ARCADE 24 siamo andati al cinema per voi per guardare Belle e Sebastien – L’avventura continua.

Il film narra le avventure di Sebastien, un bambino solitario ma sempre in compagnia del gigantesco e sensazionale cagnone bianco di nome Belle. Alla regia troviamo Christian Duguay, che non si crea nessun problema ad allontanarsi dalla trama originale del libro e dell’anime.

Ci troviamo nel periodo del dopoguerra, Belle e Sebastien attendono ansiosamente che Angelina ritorni, ma purtroppo l’aereo militare che la sta riportando a casa precipita al confine tra la Francia e l’Italia. A togliere ogni speranza sono le fiamme che vengono spente facendo capire che è difficile che siano rimasti dei superstiti.
Una volta rassegnatosi dell’accaduto, Sebastien insieme a Belle, si avventurano per recuperare il corpo di Angelina, quando inaspettatamente incontrano il papà di Sebastien (Pierre Marceau, interpretato da Thierry Neuvic). Stranamente un personaggio abbastanza conosciuto in paese ma di cui nessuno aveva notizie. E’ troppo difficile da mandar giù il fatto che tutti sapessero già della sua esistenza e che viva addirittura poco fuori dal paese. Si poteva dare allo spettatore l’idea che la presenza del padre avrebbe potuto essere l’occasione buona per ripetere il miracolo dello scorso Natale dedicando il film alla costruzione del rapporto tra Sebastien e il ritrovato genitore Pierre, ma invece, si passa all’ovvio con i due che rapidamente cambiano di umore, passando dalla comprensibile antipatia reciproca ad una felice collaborazione che, sebbene figlia delle difficoltà superate insieme, arriva troppo in fretta.
Superflua la presenza della ribelle preadolescente Gabrielle, dal momento che né ha alcuna influenza seria sul carattere di Sebastien né contribuisce in maniera essenziale allo sviluppo della trama. Rimane comunque qualcosa di buono in questo sequel, sicuramente la scelta felice di mostrare ancora una volta gli spazi aperti e la vivida freschezza di una natura amica esaltata da una fotografia che privilegia colori chiari e luci intense.
Belle e Sebastien – L’avventura continua rimane comunque un film gradevole da guardare, in particolare si tratta di una pellicola adatta per un primo pomeriggio natalizio con tutta la famiglia davanti lo schermo.

Dopo aver letto questa notizia mi sento:
Felice
0%
Euforico
0%
Divertito
0%
Sorpreso
0%
D'accordo
0%
Triste
0%
Deluso
0%
About The Author
Redazione
ARCADE 24 - Il nuovo sito dedicato al comics & games, cinema, serie tv e hi-tech!