Serie TV
Now Reading
Come l’11 settembre ha cambiato le serie tv
0

L’11 settembre è stato uno degli spartiacque più importanti per la cultura occidentale e il suo impatto sulla nostra visione del mondo modificò tantissimo il modo in cui determinati contenuti potevano essere mostrati o menzionati all’interno dei programmi televisivi.

Anzi, più che una modifica, per molti anni, c’è stata una vera e propria censura. Vietato parlare di esplosioni, aerei e soprattutto delle Torri gemelle. La sola idea di mostrarle portava alla mente ricordi che il pubblico, soprattutto quello americano, non voleva rivivere.

Ci sono voluti anni prima che si potesse finalmente affrontare l’argomento terrorismo, per esempio in Homeland, mentre nel frattempo l’idea della distruzione della società americana tornava a far parte delle sue metafore narrative, come in Falling Skyes.

Ma sul momento la crisi fu gestita seppellendo tutto sotto il tappeto o addirittura rimuovendo retroattivamente ogni riferimento a World Trade Center. Ecco i casi più famosi

1. Friends

Nel terzo episodio dell’ottava stagione, Chandler scherza ai controlli di sicurezza su bombe e dirottamente aerei. L’episodio sarebbe dovuto andare in onda due settimane dopo il crollo delle torri, ma quella parte fu riscritta e girata nuovamente a tempo di record perché era ovviamente poco adatta al contesto (e anche adesso onestamente certe battute ce le risparmiamo). Oggi però possiamo rivederla com’era in originale

2. Futurama

Di questo cambiamento probabilmente se ne sono accorti in pochi, ma per pochi mesi la Fox decise di modificare il finale della sigla di apertura, eliminando la parte in cui l’astronave della Planet Express sbatte contro un megaschermo. Evidentemente il riferimento alla dinamica degli attentati preoccupava il network televisivo.

3. I Simpson

La città di New York contro Homer è il primo episodio della nona stagione ed è in gran parte ambientato proprio alle Torri gemelle e andò in onda negli Stati Uniti nel 1997. Dopo gli attentati fu tolto da ogni programmazione, salvo poi ricomparire in alcuni Paesi, spesso con tagli evidenti a tutta la sequenza delle torri. Addirittura, secondo alcune teorie complottiste, all’interno dell’episodio sarebbe possibile scorgere alcuni segnali che preannunciavano la tragedia, come Bart che tiene in mano una rivista con i numeri 9 e 11.

4. Sex and the CitySex and the City

Qua le Torri gemelle furono rimosse dalla sigla e sostituite con l’Empire State Building e altre vedute più generiche della città. Inoltre, nell’episodio Strane manie da single della quarta stagione le torri sono state rimosse digitalmente dall’inquadratura.

5. I Griffin

Nonostante la natura cinica, comica e satirica dello show, la censura di è abbattuta anche su Peter e la sua famiglia. Nell’episodio In viaggio con Brian Stewie si mette a ballare per distrarre gli agenti di sicurezza di un aeroporto per evitare che scoprano una borsa piena di armi. Nella stessa scena il trucco è usato da una vecchia conoscenza dello show: Osama Bin Laden. La scena fu girata un anno e mezzo prima dell’attentato, ma fu comunque tolta, per poi tornare molto più tardi in una seconda edizione dei dvd.

The post Come l’11 settembre ha cambiato le serie tv appeared first on Wired.

Pubblicato in: NEWS

Dopo aver letto questa notizia mi sento:
Felice
0%
Euforico
0%
Divertito
0%
Sorpreso
0%
D'accordo
0%
Triste
0%
Deluso
0%
About The Author
Press