Fumetti
Now Reading
La storia di Pepe the Frog (e altri 10 personaggi dei fumetti uccisi dai loro autori)
0

È ben triste la storia di Pepe the Frog, un personaggio nato sulle pagine di un oscuro webcomic e assurto al rango di meme virale prima, e simbolo dell’alt-right (la destra anti-establishment americana) poi.

Nel 2005, il cartoonist Matt Furie pubblica Boy’s Club, un bizzarro fumetto underground, popolato da personaggi antropomorfi, tra cui la rana Pepe. Nel 2006, un’immagine di Pepe che proclama “Feels good man“, con il suo aspetto bizzarro, le labbra rosa e le palpebre a mezz’asta, finisce in quell’incubatore di meme che è il forum anonimo 4chan.

Replicato in migliaia di varianti (alcune delle quali più rare di altre), Pepe diviene un meme così noto da essere condiviso da star e celebrità. Nell’epoca di Trump, e durante l’intera campagna elettorale per la presidenza Usa, il volto di Pepe viene sempre più spesso utilizzato dalla destra alternativa, estrema e razzista (anche se non tutte le declinazioni del meme vertono in tale direzione), sino a essere incluso nella lista dei Simboli dell’odio dalla Anti Defamation League americana.

Dinanzi a tali sviluppi, e dopo aver più volte ribadito (forse non senza un pizzico di ironia) che Pepe voleva essere un simbolo di amore e non di odio, l’autore Matt Furie ha infine deciso di uccidere ufficialmente la rana, raffigurando il suo funerale.

Di certo il gesto non sarà sufficiente ad arginare la carica di Pepe-meme, ma è l’unico modo in cui Furie poteva in qualche modo dissociarsi dall’associazione con la destra estrema.

Se la storia della vita e morte di Pepe the Frog non vi ha intristito a sufficienza, scorrete la gallery in alto per scoprire altri 10 personaggi dei fumetti uccisi dai loro autori. Tutte le morti dovrebbero essere ben note agli appassionati di fumetti, ma in ogni caso occhio agli spoiler!

The post La storia di Pepe the Frog (e altri 10 personaggi dei fumetti uccisi dai loro autori) appeared first on Wired.

Pubblicato in: NEWS

Dopo aver letto questa notizia mi sento:
Felice
0%
Euforico
0%
Divertito
0%
Sorpreso
0%
D'accordo
0%
Triste
0%
Deluso
0%
About The Author
Press