Hi-Tech
Now Reading
Samsung potrebbe puntare sulla tecnologia micro-LED per i TV
0

Secondo quanto riportato da alcune fonti, Samsung starebbe accelerando i tempi per applicare la tecnologia micro-LED ai TV. I micro-LED sono di fatto LED (Light Emitting Diode) di dimensioni estremamente ridotte, utili per realizzare display "self-emitting", ovvero capaci di emettere luce direttamente, esattamente come gli OLED. Parliamo quindi di nero assoluto (LED spenti) ed elevata luminosità per HDR. La differenza con gli OLED consiste nell'uso di materiali non organici per i micro-LED. Al momento non esistono TV micro-LED sul mercato. Non mancano però i display che ne fanno uso: sono ad esempio i CLEDIS Sony e i Samsung Cinema LED Screen lanciati di recenti per i cinema.

Il colosso coreano avrebbe deciso di accelerare i tempi di sviluppo (ovviamente nel limite del possibile) a causa dell'andamento del segmento TV premium, quello composto da prodotti con prezzi dai 2.500 dollari in su. L'istituto di ricerca IHS Markit ci aiuta a fotografare la situazione. Nel 2015 la quota detenuta da Samsung nella fascia premium si attestava al 57,7%. Nel 2016 la quota è scesa al 20,3%. L'uscita dei TV Quantum Dot, prima commercializzati come SUHD e da quest'anno come QLED TV, non starebbe quindi portando i risultati sperati.

Nello stesso periodo LG è passata dal 17,5% al 43,1%. La motivazione risulterà evidente a tutti coloro che seguono il mercato TV. L'arrivo di TV OLED dal prezzo molto più aggressivo ha permesso di conquistare importanti quote di mercato. La tendenza sarebbe destinata a consolidarsi anche per il 2017 e nel prossimo futuro. Altri marchi, come Sony e Panasonic, sono scesi in campo con i propri TV OLED. IHS ritiene che le vendite combinate di tutti i marchi raggiungeranno i 6,6 milioni di unità nel 2021.


Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 762 euro oppure da Amazon a 890 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE


Pubblicato in: NEWS

Dopo aver letto questa notizia mi sento:
Felice
0%
Euforico
0%
Divertito
0%
Sorpreso
0%
D'accordo
0%
Triste
0%
Deluso
0%
About The Author
Press