Recensioni
Now Reading
Star Wars: Il Risveglio della Forza, il cinema che ti fa emozionare
0
PRO

1) "Il vero Episodio 4 è qui! Dai primi minuti, o anche dai primi fotogrammi, Star Wars - Il risveglio della Forza di J.J. Abrams è emozionante, spettacolare e seducentemente naïf"

2) "Fa dimenticare la ridondanza e la pedanteria della trilogia prequel. Ripristina la commedia che Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma aveva abbandonato".

CONTRO

1) La vera nota negativa è il villain: Kylo Ren è il fallimento del film, con Adam Driver, inespressivo e non abbastanza "cattivo", che si meriterebbe una maratona extra di Darth Vader.

INSERISCI IL TUO VOTO!
REDAZIONE
UTENTE
Rate Here
REGIA
8.0
8.6
SCENEGGIATURA
7.5
7.8
CAST
7.2
7.7
COLONNA SONORA
7.3
7.5
VALUTAZIONE COMPLESSIVA

STAR WARS: IL RISVEGLIO DELLA FORZA
Un film di: J.J. Abrams con Harrison Ford, Carrie Fisher, Mark Hamill, Anthony Daniels, Peter Mayhew.
Titolo originale: Star Wars: The Force Awakens
Genere: Fantastico
Durata: 136 min.
Paese: USA
Anno: 2015

8.0
REDAZIONE
7.2
UTENTE
You have rated this

In una giornata fredda ed uggiosa, armati di ottimismo e tanta curiosità, la redazione di ARCADE 24 ha avuto l’onore di poter gustare la visione di uno dei meravigliosi capolavori della saga, parliamo di Star Wars: Il Risveglio della Forza, diretto da J. J. Abrams e di tentare di stupire i nostri lettori a “risvegliare la forza” che risiede dentro ad ognuno di loro. Ecco per Voi, la nostra recensione!

Dopo la morte dell’Imperatore, la Galassia è ancora nel caos, sono passati molti anni, mancano i Jedi, poichè l’ordine non è più stato ricostituito da Luke Skywalker che è misteriosamente scomparso nel nulla, il Male si incarna brutalmente in Snoke, leader supremo del Primo Ordine, che mette in piedi un’organizzazione riunendo truppe e leader lealisti per tentare di dettare legge nell’Universo e in Kylo Ren, un fanatico di Darth Veder, adepto del Lato Oscuro della Forza. Sarà compito di nuovi e vecchi eroi unire le forze per contrastare la nuova minaccia in agguato.

Secondo i fan della saga di Star Wars e la critica,L’Impero Colpisce Ancora” è l’unico film che viene considerato il migliore, poichè in esso convivono armoniosamente amore, morte, supence, dramma, dialoghi brillanti ma soprattutto epicità e il mistero, quello di sapere cosà accadrà e come si evolverà la trama.

Anche Lawrence Kasdan, genio indiscusso del suo passato remoto e il mitico J. J. Abrams, maestro del suo brillante presente, Star Wars – Il Risveglio della Forza è il miglior film della serie riuscito davvero bene, quello che ogni fan desidererebbe vedere, in assoluto l’apice del successo del genere fantasy.

Star Wars – Il Risveglio della Forza è uno dei film pieni di ottime idee, originali, meravigliose e che ti lasciano il sapore della passione, dei miti e delle leggende già solo per il contesto. Pochi di noi conoscono la vera storia di Luke, Leila e Han, perfino loro stessi,  che per diversi motivi, hanno deciso di praticare un convinto esilio, fuggendo completamente dai riflettori. Anche i nuovi protagonisti, sono in primis coloro che ne sanno molto meno,anche degli spettatori! Ed è questo “smarrimento” che permette ad Abrams di sotterrare tutti i vecchi e brutti ricordi che erano legati ad una trilogia che orami non risultava non più sconosciuta, con la quale è possibile ripartire da zero, cancellare ogni dettaglio, azzerare completamento regia, cast, soundtrack, montaggio e fotografia… unica certezza le “Emozioni”, quelle nuove che verranno regalate allo spettatore.

Analizzando in pieno a struttura narrativa del film, si nota chiaramente l’ispirazione legata alla trilogia storica, ed al suo evolversi, notiamo una tecnologia imperfetta, battaglie disordinate, creature della galassia un pò abbozzate ed eroi che diventano tali quasi per caso. L’unica domanda che ci viene in mente è non tanto per come si è arrivati ad una situazione simile: ma cosa accadrà, dove ci vuole portare il regista?

Un’altra perla che ci viene regalata è quella del cast, che come detto prima, risulta un trionfo di novità, il mix tra volti nuovi convincono a pieno sia i buoni che i cattivi. La nostra attenzione non può che ricadere indubbiamente su Daisy Ridley (Rey) che prende in modo ideale il posto del giovane Luke, mentre al povero Oscar Isaac (Poe Dameron), non viene concesso più spazio del dovuto, John Boyega (Finn), invece,  secondo noi, resta un’elemento abbastanza valido, ma poco convincente. Essi rappresentano nella pratica e nello spirito una moltitudine di diverse incarnazioni di Han Solo.

Abbiamo avuto anche alcune perplessità suscitate da Adam Driver (Kylo Ren), sia per la scelta del suo ruolo, nonchè per le questioni legate alla sua ambiguità, in effetti teniamo conto del suo personaggio, che è potenzialmente il più affascinante tra i gli antagonisti proposti della saga, a parte il Re del male Darth Veder. Ma la domanda che ci tormenta sin dall’inizio è una sola, ovvero.. ma la presenza dei vecchi protagonisti? Siamo perfettamente d’accordo che il tempo scorre per tutti quanti e che si invecchia, ciò è visibilmente evidente nello sguardo della principessa Leila, ma ci sorprende in pieno un’atletico Harrison Ford che sembra tornare rinvigorito come ai vecchi tempi, merito degli anni luce trascorsi.

Ma avviamoci verso un’altro punto fondamentale, quello dedicato al finale, che ci appare come un momento in cui si fermasse il tempo: una scena finale straordinaria sia per inventiva che per spaziatura, tantissimi i colpi di scena che ovviamente non vi diciamo, ma due in particolare ci hanno colpito davvero tanto da non immaginarci mai. Con un finale del genere, c’e’ solo da rassicurarsi, poichè il messaggio che ci viene lasciato è quello che si tratta realmente di una fortezza inespugnabile che ci darà modo ancora di avventurarci tra altre decine di pellicole future.

Si tratta di un’altro film che Mr. John Williams ha voluto regalarci coccolandoci senza l’invenzione o la trasformazione di nuovi effetti speciali, poichè quelli di tipo “vecchio stile”, sono davvero perfetti, orginali e adeguati al contesto. Non ci meravigliamo nemmeno poi così tanto della mancata assenza  della fanfara della “20th Century Fox” di Alfred Newman, ritenuta un pilastro importante per l’introduzione dei film di Star Wars. Secondo il nostro modesto parere, Star Wars – Il Risveglio della Forza si presenta come un film completo che ogni fan possa desiderare, che si adatta alla perfezione ad un’intera e nuova generazione di spettatori.

Speriamo vivamente che attraverso questa nostra modesta recensione siamo riusciti a convincervi che anche in voi sia avvenuto…

Il Risveglio della Forza!

Loading the player...
Dopo aver letto questa notizia mi sento:
Felice
0%
Euforico
100%
Divertito
0%
Sorpreso
0%
D'accordo
0%
Triste
0%
Deluso
0%
About The Author
Redazione
ARCADE 24 - Il nuovo sito dedicato al comics & games, cinema, serie tv e hi-tech!